5 consigli su come fare vendita di biancheria intima nella tua azienda12 min read

Sintesi:

  • I tuoi clienti nella lingerie cercano comfort, qualità e bellezza. Vendi quello che cercano;
  • Nonostante sia una necessità, dovrai fare in modo che il cliente desideri avere il tuo prodotto;
  • Prova a creare il modello della tua collezione in ambiente 3D gratuitamente con la multisoluzione Audaces360!
Prova Gratuita 15 Giorni

L’abbigliamento femminile è sempre in crescita, ma un settore che è cresciuto molto è quello della lingerie. Questo fa sì che molte persone finiscano per chiedersi “come fare vendita di biancheria intima?”.

Se sei tra le persone interessate al mercato e desideri investire in questo settore, sappi che esistono diversi processi per la produzione e la vendita dei capi.

Per questo motivo, abbiamo raccolto alcuni consigli che vanno da ciò che è necessario per avviare la tua attività fino a come vendere e pubblicizzare il tuo lavoro.

Continua a leggere e scoprilo!

Come fare vendita di biancheria intima e cosa è necessario per iniziare? 

Affinché il tuo negozio di lingerie abbia successo, è necessario avere un business plan e obiettivi ben definiti.

La pianificazione fa parte del successo ed è importantissima per il lancio della tua collezione. Inoltre, naturalmente, è necessario sapere come e a chi vendere i capi.

Qui di seguito troverai tutto ciò che devi tenere a mente quando si tratta di incrementare le tue vendite:

1. Conosci il tuo pubblico

Per ottenere un buon ritorno, anche finanziario, è fondamentale conoscere il proprio pubblico.

In questo modo potrai attirare un maggior numero di persone realmente interessate al tuo prodotto e che effettueranno l’acquisto.

Forse diversamente da quanto immaginavi, vendere a tutti non è il modo migliore per consegnare i tuoi pezzi. Il modo migliore per ottenere buone vendite è far arrivare il tuo marchio alle persone giuste, cioè al tuo target.

Per questo è necessario definire in profondità il pubblico di riferimento della tua azienda. Il pubblico target è la rappresentazione di persone con caratteristiche simili, come il reddito e la fascia d’età, che hanno maggiori probabilità di identificarsi con il tuo marchio e di acquistarlo regolarmente.

Per il pubblico femminile, che consuma lingerie, si può pensare ad alcuni segmenti come le taglie forti, le donne incinte, la biancheria da letto, tra le altre opzioni.

Scopri di più: Scopri come mantenerti competitivo all’interno del mercato della moda

2. Offri capi di qualità

Offri capi di qualità

La qualità dovrebbe essere uno degli obiettivi principali della tua confezione di abbigliamento. I tuoi clienti cercano capi che durino nel tempo, che non si rovinino al primo utilizzo, che non sbiadiscano o si allentino. Questo perché i capi di lingerie sono spesso realizzati con materiali più delicati.

Per questo motivo, è estremamente importante affidarsi a buoni fornitori. Quando si negozia con loro, è importante prestare attenzione ad alcuni dettagli quali

  • Qualità dei prodotti;
  • Prezzi competitivi
  • Velocità di consegna;
  • Flessibilità.

Ricorda che se la qualità del vostro prodotto è discutibile, il cliente potrebbe non acquistare più i tuoi capi. Perciò, oltre a buoni prezzi, è necessario osservare la qualità di ciò che si vende.

Scopri di più: 9 tessuti più leggeri con ottima vestibilità da usare nella tua collezione

3. Organizza il business plan

Il business plan dovrebbe essere uno dei primi compiti da svolgere quando si avvia un’azienda. Si tratta di un passo importante, perché ti aiuta a organizzare la tua nuova attività.

Dovrai definire alcuni aspetti della vostra azienda ancor prima che sia avviata, come ad esempio se sarà una s.s, s.n.c., s.a.s.

Un’altra questione fondamentale è quella di pensare a come verranno effettuate le vendite, cioè a quali canali vorrai lavorare. Potresti scegliere di investire in un negozio fisico o anche in un e-commerce.

Il business plan aiuta la tua azienda a capire chi sono i tuoi concorrenti diretti e indiretti, qual è la tua mission, la tua vision e i tuoi valori, quali tipi di prodotti dovrebbero essere commercializzati, quale pubblico vorresti servire e molto altro ancora!

Attraverso il modello, è possibile anche impostare il piano di marketing per sapere cosa farà l’azienda, cosa seguire, in cosa investire e quindi capire i suoi punti di forza e di debolezza.

Scopri di più: I primi passi per creare un’azienda di abbigliamento

4. Investi nei social

I social network possono – e devono – essere utilizzati come alleati del tuo marchio. Attraverso i social potrai presentare la tua identità e la tua collezione al pubblico, per raggiungere il tuo target nel modo più completo possibile.

Ogni social network è specializzato in qualcosa. Su Instagram potrai postare le foto dei tuoi prodotti, mentre su TikTok potresti realizzare video che mostrano come creare combinazioni di lingerie.

Su Facebook, oltre a postare foto, potresti vendere direttamente sulla piattaforma, che offre uno spazio specializzato per le vendite. Lì avrai a disposizione diversi strumenti rivolti alle aziende.

Pensa a contenuti che spingano i tuoi clienti a recarsi nel tuo negozio per vedere i capi da vicino o addirittura a concludere l’acquisto online.

Ricordati: sii attraente, creativo e utilizza i social network a tuo vantaggio!

5. Dotati di una buona piattaforma di vendita

Internet, oltre ai social media, può essere un buon modo per vendere lingerie. Tuttavia, è necessario disporre di una piattaforma di vendita con la struttura necessaria perché tutto funzioni al meglio.

Esistono diverse piattaforme specializzate in e-commerce. Cercate le differenze di ognuna e scopri quali sono le migliori per quello che ti serve.

Dovrà essere intuitiva, avere un’interfaccia che piaccia ai clienti e li aiuti a completare l’acquisto.

Scopri di più: Scopri 3 consigli infallibili per creare il tuo mix di prodotto di moda

Come calcolare il prezzo di vendita della lingerie? 

Determinare il prezzo di un capo di abbigliamento può essere un compito difficile. Per un capo di lingerie, ancora di più! Ma ci sono diversi modi per svolgere questa attività.

Per cominciare, dovresti sapere quanto spendi per produrre ogni capo di lingerie, oltre ai costi fissi di mantenimento dell’attività e ai margini di profitto che desideri ottenere.

In questo modo, avrai già una formula per calcolare il prezzo di vendita di ogni capo.

4 consigli su come vendere lingerie

Delicatezza, desiderio e bellezza: ecco come si può parlare del mercato della lingerie.

Scopri i consigli che possono aiutarti a risvegliare il desiderio di consumo nel vostro pubblico:

1. Investi in buone foto

Avere buone immagini aiuta a vendere il tuo prodotto. Sia sul tuo sito web che sui social network, una buona foto può essere determinante nel portare il cliente da te o nel fargli concludere un acquisto.

Quando acquistiamo online, o semplicemente quando navighiamo sui social network, siamo conquistati dalle emozioni, dal piacere – e le buone immagini possono risvegliare questi stimoli.

Investi in foto professionali che mostrino esattamente ciò che i tuoi capi vogliono trasmettere.

Scopri di più: Scopri 8 consigli per uno shooting di moda di successo

2. Partnership strette con influencer regionali

Gli influencer possono essere una buona scelta per chi intende iniziare a vendere lingerie.

Ecco perché i micro-influencer, quelli della tua regione, possono essere la scelta giusta. Collaborazioni di questo tipo aiutano il tuo negozio a ottenere maggiore visibilità a un costo inferiore.

Pensa sempre alla qualità del post, alle modalità di promozione e alla fedeltà dei clienti, non solo al numero di follower.

All’inizio si può pensare di fare uno scambio, come il baratto per la divulgazione, che rende il tutto più economico e tranquillo per chi sta avviando un’attività di moda.

3. Sii frequenti nei post

Oltre a essere presenti sui social network e investire in buone immagini e video, è necessario fare post frequenti. Postando con una certa frequenza, fidelizzerai il tuo pubblico.

Pensa a ciascuno dei social network su cui è presente il tuo pubblico. Se ti concentrerai su Instagram, ad esempio, un post sul feed e cinque storie al giorno aiuteranno il tuo account ad apparire più frequentemente ai tuoi follower.

Se non puoi pubblicare post ogni giorno, prova a programmare i tuoi post. In questo modo sarà più facile organizzare il tempo e le pubblicazioni, lasciando i tuoi social network sempre aggiornati.

4. Offrire taglie diverse

Offrire taglie diverse

Uno dei grandi problemi nella produzione di lingerie è il fatto che non esiste una misura standard. Per questo motivo, le confezioni utilizzano un proprio sistema di misure, come nel caso dei reggiseni.

In questo modo è più facile per i clienti trovare la taglia più adatta alle loro esigenze.

Oltre a realizzare la propria tabella, è importante diversificare le taglie. Si può spaziare dalle taglie piccole alle taglie forti per avere una griglia completa e diversificata.

In questo modo, è possibile soddisfare i diversi tipi di pubblico e fidelizzarli al proprio marchio. Chi trova una lingerie che si adatta perfettamente al proprio corpo, difficilmente la cambierà.

Scopri di più: Tutto quello che devi sapere per misure di vestiti nella produzione di moda

Dove vendere la lingerie? 

Se vuoi capire qual è il canale migliore per vendere la tua lingerie, ci sono due possibilità: il negozio fisico e il negozio virtuale.

Oltre a ciascuno di essi separatamente, potresti pensare di investire in entrambi, se puoi permettertelo. Questa strategia può aiutare la tua azienda a crescere sempre di più e ad aumentare le vendite.

Ma sappiate che, indipendentemente dalla scelta, è importante seguire una buona strategia, utilizzare i social network e avere un piano di marketing come alleato.

Queste risorse possono aiutare la tua azienda indipendentemente dal canale di vendita utilizzato. La divulgazione è estremamente importante ovunque si trovi il tuo futuro cliente!

Scopri come funziona ognuno di questi canali, quali sono i vantaggi di ciascuno e decidi quale si adatta meglio alle tue esigenze:

Negozio fisico

Se opterai per un negozio fisico, i vantaggi sono molti!

Nel negozio fisico i clienti possono venire da te. Per questo motivo, investi in una bella vetrina e in un negozio pulito, con informazioni pertinenti e attraenti per il consumatore.  

Quando conosce personalmente i tuoi prodotti, il cliente può vedere le dimensioni, sentire il materiale, fare eventuali domande sul prodotto e, soprattutto, uscire dal negozio con il prodotto in mano.

Tuttavia, a differenza del negozio virtuale, il negozio fisico richiede molti investimenti iniziali, come una sede, oltre a dover garantire un magazzino con una maggiore varietà di pezzi.

Scopri di più: Cos’è l’inventario di magazzino e come farlo in modo organizzato

Negozio online

In un negozio online, l’investimento iniziale può essere molto più basso rispetto al negozio fisico, oltre ad avere una portata nazionale, potendo vendere a persone di diverse località.

Ma, così come per il negozio fisico, ci sono alcuni svantaggi e, conoscendoli, potrai definire ciò che è meglio per voi.

Quando si effettua un acquisto online, il cliente può avere dei dubbi sulla vestibilità dei capi e delle incertezze sulle dimensioni del prodotto e persino sui tempi di consegna, che possono portarlo a diventare insicuro e a rinunciare all’acquisto.

Ci sono alcuni modi per ovviare a questo problema! Descrivere dettagliatamente il prodotto sul sito web può essere uno di questi, oltre ad avere una tabella delle misure esatte, parlare del tessuto e degli altri materiali utilizzati.

L’utilizzo di modelle con corpi reali e biotipi diversi può essere un’altra buona strategia, in modo che il pubblico possa identificarsi e capire come appaiono i capi quando vengono indossati.

Gestisci la tua collezione di lingerie con Audaces Isa

Audaces Isa

Audaces Isa è un PLM per la moda che aiuta l’azienda a gestire le proprie collezioni.  

È stato creato per aiutare i team nella produzione di una nuova collezione, fin dai primi passi. È uno strumento intelligente che mantiene tutte le aree focalizzate sui loro processi, portando maggiore assertività e profitti all’azienda.

Con questo strumento, la tua azienda è in grado di:

  • Ridurre di oltre il 30% il tempo di lancio dei prodotti;
  • Tracciare i prodotti in tempo reale;
  • Centralizzare le informazioni in un ambiente collaborativo
  • Disporre di un archivio online di tutti i file di prodotto;
  • Archiviare i file in modo sicuro nel cloud;
  • Accesso online ovunque e in qualsiasi momento, anche tramite telefono cellulare;
  • Generare report dinamici e completi per il processo decisionale;
  • E molto altro ancora!

Conclusione 

Sono molte le strategie da adottare per avere successo nella vendita di lingerie, ma ricorda una cosa: il tuo pubblico si fidelizzerà davvero quando troverà capi di qualità che si adattano al meglio al corpo.

Quindi, investi in buoni prodotti e avrai successo nelle vendite di lingerie.

Se desideri, puoi scoprire altri trucchi per massimizzare i risultati di vendita delle tue collezioni di lingerie. Scarica il nostro ebook, con dei modelli gratuiti da scaricare!

FAQ

Come vendere lingerie e cosa fare per iniziare?

Affinché la tua produzione di lingerie o il tuo negozio di lingerie abbia successo, è necessario un piano aziendale e obiettivi ben definiti.

Come si calcola il prezzo di vendita di un capo di lingerie?

Per iniziare, è necessario sapere quanto si spende per produrre ogni capo di lingerie, oltre ai costi fissi di mantenimento dell’attività e ai margini di profitto che si vogliono ottenere.

Dove è meglio vendere lingerie?

Se vuoi capire qual è il canale migliore per vendere la tua lingerie, ci sono due possibilità: il negozio fisico e il negozio virtuale.

Circa l’autore

Audaces

Audaces è punto di riferimento mondiale nello sviluppo di soluzioni innovative per il settore moda, integrando processi, persone e tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi cercare qualcosa?
Cerca

Piu recente

Articoli Correlati