20 tipi di tessuto da usare per creare le tue collezioni13 min read

In questo articolo leggerai:

Sintesi:

  • Conoscere i principali tipi di tessuto può aiutarti al momento di creare le tue collezioni;
  • Ogni tessuto ha le sue caratteristiche e peculiarità che lo rendono unico;
  • Immagina le tue collezioni con gli strumenti Audaces! Prova la multisoluzione Audaces360 gratuitamente.

Scegliere il tessuto giusto può fare la differenza tra una collezione di successo e una che faremo fatica a vendere. La scelta sbagliata si traduce in vestibilità e comfort insoddisfacenti e in finiture scadenti, facendo sì che i vestiti rimangano invenduti nei negozi.

Per evitare questo problema, che nella realtà è molto più comune di quanto non possa sembrare, i professionisti della moda dovrebbero conoscere bene i tipi di tessuto, le loro caratteristiche, utilizzi e peculiarità.

Continua a leggere e scopri tutti i tessuti presentati in ordine alfabetico. Potrete trovare anche una serie di post dedicati ad ognuno di questi tessuti per entrare più nello specifico.

Inoltre, se vuoi avere un catalogo con tutti i tipi di tessuto sempre a portata di mano, lasciate i vostri dati nel modulo qui sotto per ricevere gratuitamente l’ebook “Tipi di tessuto dalla A alla Z”

Perché conoscere la differenza tra i principali tipi di tessuto?

Capire la differenza tra i principali tessuti è come imparare a scegliere il materiale migliore per le diverse situazioni.

Ogni tessuto ha le sue caratteristiche che influenzano la sensazione, il comportamento e l’utilizzo. Per esempio, il cotone è morbido e traspirante, perfetto per le giornate calde, mentre la lana è calda e isolante, ideale per il freddo.

Conoscere i tessuti aiuta a fare scelte intelligenti quando si tratta di confezionare abiti. Se sai che farai una collezione di vestiti per l’esercizio fisico, potrai optare per capi realizzati con materiali che assorbono il sudore.

Se hai intenzione di trascorrere la giornata all’aperto in un giorno di pioggia, potrai scegliere un tessuto impermeabile per mantenerti all’asciutto.

Inoltre, conoscere i tessuti aiuta a prendersi più cura dei propri indumenti. Sapere come lavare, asciugare e conservare correttamente ogni tipo di tessuto può prolungarne la vita utile e mantenere l’aspetto dei vostri abiti più a lungo.

Scopri di più: Scopri come utilizzare tessuti intelligenti nelle tue collezioni di moda

Come classificare i tipi di tessuto di abbigliamento?

I tipi di tessuti per abbigliamento possono essere classificati in vari modi, tenendo conto delle diverse caratteristiche.

Composizione delle fibre

I tessuti possono essere classificati in base alle fibre di cui sono composti. Ad esempio, cotone, poliestere, lana, seta e nylon.

Costruzione del tessuto

Si riferisce al modo in cui le fibre sono tessute o intrecciate per formare il tessuto. Ne sono un esempio i tessuti a maglia, come il jersey e il knit, i tessuti intrecciati, come il denim e il twill, e i tessuti non tessuti, come il feltro e il velluto.

Peso e spessore

I tessuti possono essere classificati come leggeri, medi o pesanti, a seconda della densità delle fibre e della quantità di materiale utilizzato nella produzione.

Struttura e finitura

Alcuni tessuti hanno texture diverse o finiture speciali, come lucentezza, ruvidità, morbidezza, ecc.

Proprietà funzionali

Comprendono caratteristiche quali l’elasticità, i tessuti elastici, la capacità di assorbimento dell’umidità, i tessuti traspiranti, la resistenza al restringimento, la resistenza all’acqua, i tessuti impermeabili, tra le altre.

Uso finale

I tessuti possono essere classificati anche in base alla loro destinazione finale, come abbigliamento sportivo, abbigliamento da lavoro, abbigliamento casual, abbigliamento formale, tra gli altri.

Scopri di più: 9 tessuti più leggeri con ottima vestibilità da usare nella tua collezione

14 tipi di tessuto più comuni nelle confezioni di moda

Scopri i tipi di tessuto più diffusi, le loro caratteristiche, utilizzi e peculiarità:

1. Acrilico

Tessuto sintetico simile alla lana, morbido e poco assorbente. Viene utilizzato per l’abbigliamento sportivo e la maglieria.

2. Cotone

Il cotone è un tessuto naturale noto per la sua morbidezza, il comfort e la durata. Le sue fibre sono traspiranti e assorbenti, il che lo rende perfetto per un abbigliamento confortevole nei climi caldi.

Inoltre, la sua resistenza all’usura lo rende una scelta popolare per l’abbigliamento quotidiano. La sua versatilità gli permette di essere utilizzato in una varietà di stili di abbigliamento, dalle T-shirt casual ai capi più formali.

3. Pelle

 

Peças de roupa em tecido de couro

Diversi tipi di pelle sono adatti alla realizzazione di cappotti, giacche e gonne. In genere, si acquista il pezzo intero e non quello trattato. Esistono molti tipi di tessuti in pelle e qui di seguito sono elencati quelli più comunemente utilizzati.

  • Full Grain: noto anche come pieno fiore, è uno dei più tradizionali ed è solitamente disponibile in colori alla moda.
  • Pelle scamosciata: dà buoni risultati anche senza dettagli sartoriali ed è disponibile in colori o stampe di tendenza.
  • Pelle da equitazione pesante: ampiamente utilizzata per borse, cinture e portafogli.
  • Finta pelle: imitazione della pelle venduta al metro, con una moltitudine di finiture come il camoscio e la pelle scamosciata. Viene utilizzata per cappotti e giacche su misura.

4. Crepe

È uno dei tessuti più utilizzati per la confezione di abiti e abiti da festa, ma anche per la moda casual, grazie alla sua perfetta vestibilità e alla grande varietà di trame e spessori.

Tinta unita o stampato, esistono vari tipi di crêpe come Crepe Bubble, Crepe Dior, Crepe Nuage, Crepe Lorraine, Crepe Pasquale, prodotti con diversi tipi di fibre e filati altamente ritorti come seta o lana (organica e sintetica).

Scopri di più: Il tessuto crêpe: cosa è?

5. Elastan

Meglio conosciuto come lycra. È una fibra sintetica elastica presente in diversi tessuti, che anche in piccole percentuali – dall’1% al 5% – aumenta il comfort dell’indumento. È più frequente nella moda mare e nella lingerie.

6. Lana

Fibra prodotta dalla tosatura delle pecore domestiche, è generalmente calda e resistente. I capi etichettati come “pura lana” negli Stati Uniti e in Canada contengono il 1005 di lana vergine.

Quelle etichettate come “lana mista” contengono almeno il 55% di questa fibra mescolata a un’altra.

7. Il lino

Il tessuto di lino si distingue per versatilità, comfort, freschezza e durata. È un tessuto naturale derivato dalla pianta del lino o dei semi di lino, che lo rende molto piacevole al tatto.

Tuttavia, è un materiale che si stropiccia molto facilmente, motivo per cui nel corso della sua vita è stato combinato con altre fibre come il cotone e il poliestere per combattere questa caratteristica.

8. Il nylon

Tipos de tecido: pessoa dobrando peça de roupa

Un tempo il termine era un marchio registrato, ma oggi viene comunemente utilizzato per indicare la fibra più resistente esistente. Pur essendo molto resistente, questo tessuto non è assorbente e può quindi risultare scomodo e molto caldo nell’uso quotidiano.

Il nylon viene solitamente mescolato con altre fibre per aumentare l’assorbenza e la durata di altri filati.

9. Poliammide

Il poliammide è un materiale resistente utilizzato per l’abbigliamento sportivo, le calze e i tappeti grazie alla sua durata e leggerezza. Flessibile e ad asciugatura rapida, è ideale per gli articoli che richiedono comfort e mobilità.

È disponibile in una varietà di texture, come quella lucida o satinata, che offre opzioni versatili. Alcuni tipi sono elasticizzati, utili per i capi che richiedono flessibilità. Inoltre, è riciclabile e resistente alle sostanze chimiche, il che lo rende adatto a una varietà di applicazioni.

10. Poliestere

È una fibra sintetica ricavata da derivati del petrolio. Ha un’ampia gamma di usi, dall’imitazione della seta alla miscelazione con altri filati. La tecnologia sta alleviando uno dei principali problemi di questo tessuto: la scarsa assorbenza.

11. Seta

Fibra naturale ottenuta dall’apertura dei bozzoli della larva del baco da seta. È un tessuto resistente, ma dall’aspetto delicato e brillante.

La seta è stata sostituita da alcune fibre sintetiche e mescolata con altri filati per ridurre il prezzo o produrre un certo effetto.

12. Tencel

Fibra ricavata dalla polpa di cellulosa con un processo diverso da quello del Raiom. Ha caratteristiche quali buona assorbenza e resistenza. A volte ha una finitura “pelle di pesca”. Viene utilizzato nell’abbigliamento sportivo.

13. Viscolycra

La viscolycra è un tessuto morbido ed elastico ottenuto da una miscela di viscosa ed elastan. Confortevole e flessibile, viene utilizzato nell’abbigliamento sportivo, nella moda casual e nei capi aderenti.

La sua elasticità consente libertà di movimento, mentre la viscosa garantisce la traspirazione. È facile da lavare e mantiene la sua forma dopo l’uso.

14. Viscosa

La viscosa è un tessuto morbido e leggero ricavato da fibre naturali di cellulosa. È noto per la sua morbidezza e lucentezza simile alla seta. Grazie alla sua traspirabilità, viene utilizzata nell’abbigliamento casual, formale ed estivo.

È anche comune nelle lenzuola e nelle tende per il suo aspetto lussuoso. Sebbene sia delicata, la viscosa può restringersi e stropicciarsi facilmente, richiedendo una particolare attenzione durante il lavaggio e la conservazione.

5 tipi di tessuti sostenibili

I tessuti sostenibili offrono un’alternativa ecologica per la produzione di abbigliamento e altri prodotti tessili, contribuendo a ridurre l’impatto ambientale dell’industria della moda.

Scoprite alcuni tipi di tessuti sostenibili che possono aiutarti nella produzione di abbigliamento:

1. Cotone organico

Coltivato senza pesticidi o fertilizzanti chimici, il cotone biologico è morbido, traspirante e sicuro per la pelle. Viene utilizzato in un’ampia gamma di capi di abbigliamento, dalle T-shirt alle lenzuola.

2. Cotone riciclato

Ricavato da fibre di cotone post-consumo o da scarti industriali, il cotone riciclato riduce i rifiuti tessili. Viene utilizzato in diversi capi di abbigliamento, come jeans e camicette.

3. Canapa

Coltivata in modo sostenibile, la canapa richiede meno acqua e pesticidi del cotone. Le sue fibre sono resistenti e durevoli e vengono utilizzate per abiti, borse e persino materiali da costruzione.

4. Poliammide biodegradabile

Questo tipo di poliammide può decomporsi naturalmente in condizioni adeguate, contribuendo a ridurre l’inquinamento da plastica. Viene utilizzata per abbigliamento sportivo, costumi da bagno e calze.

5. Poliestere riciclato

Prodotto da bottiglie di plastica riciclate o da altri rifiuti di poliestere, il poliestere riciclato riduce la dipendenza dalle materie prime vergini. È utilizzato in una varietà di prodotti, tra cui abbigliamento sportivo, giacche e tessuti per l’arredamento.

 

Bonus: La fibra di bambù è sostenibile?

La fibra di bambù è considerata un’opzione sostenibile. Il bambù è una pianta a crescita rapida che richiede poca acqua e nessun pesticida o fertilizzante per crescere.

Inoltre, il bambù ha la capacità di rigenerarsi naturalmente dopo il raccolto, il che lo rende una fonte rinnovabile di materia prima. La produzione di fibre di bambù prevede generalmente processi produttivi più rispettosi dell’ambiente e consuma meno energia rispetto alla produzione di altri tessuti.

Gli abiti realizzati in fibra di bambù sono noti per essere morbidi, traspiranti e biodegradabili, il che li rende una scelta sostenibile per chi è alla ricerca di opzioni eco-compatibili.

Scopri di più: 4 parole chiave per un’industria tessile e della moda più sostenibile

Come si sceglie il tipo di tessuto migliore per la propria collezione?

La scelta del tipo di tessuto migliore per la tua collezione di abbigliamento dipende da diversi fattori, tra cui lo stile dei capi, il clima locale, le preferenze del pubblico di riferimento e le considerazioni etiche e sostenibili.

Scopri come fare la scelta giusta:

Conosci il pubblico

Comprendete le preferenze e le esigenze del vostro pubblico di riferimento. Considera fattori quali l’età, lo stile di vita, i valori e la sensibilità verso i materiali sostenibili.

Considera il clima

Scegli tessuti adatti al clima locale. Nelle zone calde e umide, opta per tessuti leggeri e traspiranti come il cotone, il lino o la viscosa. Nei climi più freddi, tessuti come lana, cashmere o poliestere possono offrire isolamento termico.

Pensa allo stile dei capi

Scegli tessuti che completino il design e la funzionalità dei vostri capi. Ad esempio, i tessuti elasticizzati come l’elastan sono ideali per l’abbigliamento sportivo, mentre la seta o il raso possono aggiungere un tocco lussuoso ai capi formali.

Privilegia la qualità

Opta per tessuti di alta qualità che offrano durata e comfort. Prima di scegliere, verificate la resistenza, la consistenza e la capacità di manutenzione dei tessuti.

Considera la sostenibilità

Se possibile, opta per i tessuti sostenibili, come il cotone organico, il bambù, il tencel o il poliestere riciclato. In questo modo si possono attirare i consumatori attenti alle questioni ambientali ed etiche.

Test e valutazione

Realizza campioni dei vostri capi in diversi tessuti per valutare la vestibilità, l’aspetto e il comfort prima di produrre su larga scala.

La tua collezione dalla A alla Z con il meglio della tecnologia

Audaces360 è una soluzione versatile che utilizza tecnologie avanzate per ottimizzare le procedure di produzione nell’industria tessile.

Grazie a un’ampia gamma di funzionalità, tra cui la modellazione computerizzata, il taglio e il montaggio dei tessuti, la gestione della produzione e l’integrazione con altre apparecchiature dell’industria tessile, questa soluzione mira ad aumentare l’efficienza, a ridurre gli sprechi e a favorire una produzione più dinamica e competitiva.

Inoltre, Audaces offre assistenza tecnica e formazione specializzata, assicurando che le aziende del settore moda possano sfruttare appieno tutti i vantaggi offerti da Audaces360.

Piano Basic

Il piano Basic è stato creato per i microimprenditori che desiderano automatizzare la produzione di capi d’abbigliamento in modo semplice e intelligente.

Audaces360 Basic risponde alle esigenze dei modellisti e delle aziende in fase di avviamento. Con questo piano, sarete in grado di:

  • Rispettare i termini di consegna in tempo;
  • Ridurre gli sprechi di materie prime;
  • Aumentare i margini di profitto;
  • Snellire i processi produttivi;
  • Ridurre i costi operativi.

Non perdere tempo e automatizza subito la tua produzione di abbigliamento! Approfitta dei vantaggi del piano Basic e date impulso alla vostra attività di produzione di capi d’abbigliamento.

Piano Classic

Il piano Classic è una soluzione che aumenta la produttività e la modellazione digitale nella tua confezione di abbigliamento.

Con Audaces360 è possibile migliorare l’efficienza dei processi, digitalizzare i modelli, ottimizzare i fitting e ottenere una maggiore scalabilità. Con questo piano, potrete godere dei seguenti vantaggi:

  • Maggiore risparmio di tessuto;
  • Aumento della crescita;
  • Ottimizzazione dei processi;
  • Riduzione dei costi
  • Risparmio di risorse.

Scopri di più su Audaces360 Classic e goditi tutti i vantaggi che offre!

Piano Pro

Con il piano Pro, garantisci a te e alla tua azienda una maggiore e migliore produttività, moltiplicando il potenziale di ogni fase.

Otterrai l’accesso completo a tutti i software Audaces e alcuni vantaggi in più, come l’assistenza telefonica e via e-mail!

Richiedi una consulenza personalizzata per conoscere tutti i dettagli sul piano Pro!

Piano Enterprise

Il piano Enterprise è il più completo e preciso, in grado di soddisfare tutte le tue esigenze.

Per saperne di più su come può aiutare la vostra organizzazione, contattate i nostri consulenti.

Richiedi una consulenza!

Questo contenuto ti è piaciuto? Puoi conoscere meglio i diversi tipi di tessuto dalla A alla Z e le loro applicazioni! Scarica l’e-book e scegli il tessuto giusto per la tua prossima collezione:

FAQ

Perché capire la differenza tra i tessuti principali?

Capire la differenza tra i principali tessuti è come imparare a scegliere il materiale migliore per le diverse situazioni.

Come si classificano i tipi di tessuto per l’abbigliamento?

I tipi di tessuto per abbigliamento possono essere classificati in vari modi, tenendo conto delle diverse caratteristiche.

Quali sono i tessuti più sostenibili?

Cotone organico, cotone riciclato, canapa, poliammide biodegradabile, poliestere riciclato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo!
Circa l’autore
Audaces
Circa l’autore
Audaces

Articoli Correlati

Newsletter

Ricevi i contenuti e le notizie di Audaces: articoli, tutorial e materiali didattici saranno inviati alla tua casella di posta.

Registrandoti accetti la nostra Privacy Policy.

Newsletter

Ricevi i contenuti e le notizie di Audaces: articoli, tutorial e materiali didattici saranno inviati alla tua casella di posta.

Registrandoti accetti la nostra Privacy Policy.