Scopri tutto quello che devi sapere sulla moda 3D9 min read

Sintesi:

  • La moda 3D si riferisce allo sviluppo del mercato della moda in un ambiente digitale, ad esempio nei videogame, nelle sfilate virtuali, fino al Metaverso;
  • Molte persone acquistano già capi online da usare come filtri nelle foto, senza sprecare materie prime o occupare spazio nell’armadio;
  • È più facile modellare in 3D in ambienti ottimizzati per questo come Audaces Fashion Studio, che consente di creare intere collezioni interamente in digitale. Prova subito la multisoluzione Audaces360 gratis!

Quando sono apparsi i videogame, inconsapevolmente è nata una nuova realtà nel mercato della moda. L’evoluzione del design computerizzato ci ha permesso oggi di avere un’intera industria incentrata sulla moda 3D, che serve a diversi scopi.

Il più comune è quello originario, cioè creare design unici ed espressivi per i personaggi dei videogiochi. Ma non è tutto. Questa trasformazione ha ripercussioni anche in altri settori. Possiamo vedere la moda 3D nella CGI dei film, negli avatar del Metaverso e persino nei filtri per le foto.

Ci sono ancora grandi dibattiti per capire se questo lavoro debba essere svolto da grafici o da stilisti con una formazione specifica, ma oggi ci concentreremo sulla parte positiva di questo tema.

Nel testo che segue potrai scoprire tutto sulla moda 3D, compresi i modi per monetizzare le tue collezioni senza sprecare un centimetro di tessuto.

Buona lettura!

Chi può trarre vantaggio dalla moda 3D?

I vantaggi della moda 3D possono essere molteplici e dipendono dagli interessi di chi la pratica. Possono esserci vantaggi per l’industria della moda stessa, per i giochi, per le realtà virtuali e per il cinema. Questi interessi in parte si sovrappongono, ma non sono esattamente gli stessi.

Costumisti

Film d’azione, supereroi e fantasy spesso necessitano di capi molto stravaganti e può essere molto difficile ottenere gli effetti desiderati con i normali tessuti. Inoltre, una cosa è lavorare a occhio nudo, un’altra è lavorare in camera, sotto l’effetto delle luci in studio.

In questi casi, la moda 3D permette di aggiungere i capi in post-produzione. In questo modo, ad esempio, grandi abiti e armature possono essere disegnati stilisti, designer di prodotti e altri professionisti insieme.

Gamers

Nel mondo dei videogiochi, l’abbigliamento di un personaggio è importante quanto qualsiasi altra parte del design. Il tipo di tessuto, i colori e i dettagli aiutano a raccontare la storia e la personalità dell’avatar. Tutto ciò influisce direttamente sull’immersione di chi gioca e sull’esperienza artistica.

Non sorprende che Balenciaga si sia avventurato in questo universo. Recentemente, il marchio ha collaborato con Fortnite e, nel 2021, lancerà un gioco per promuovere la sua nuova collezione, Afterworld: The Age of Tomorrow.

Scopri di più: Cosa sono i vestiti virtuali e come influenzano l’industria della moda

Realtà virtuale e Metaverso

Questi due argomenti devono essere affrontati insieme perché si intersecano in diversi punti.

Stiamo parlando di moda 3D acquisita per l’espressione personale e questo può avvenire in vari modi, addirittura in un ambiente digitale al 100% o confondendo i confini con il mondo reale.

Quello che conoscevamo come SecondLife e l’attuale Metaverso sono realtà virtuali attraverso le quali le persone interagiscono in un nuovo livello di società. Si tratta di luoghi in cui plasmare liberamente i corpi, le apparenze e, di conseguenza, gli abiti.

Per acquistare i propri capi in questo luogo virtuale si utilizzano i marchi del mondo reale, che lanciano i loro negozi negli ambienti del “Metaverso”.

Ma c’è anche chi riesce a distruggere queste barriere. L’abbigliamento virtuale permette di acquistare capi da archiviare all’interno del proprio computer, anziché in una cabina armadio.

Funzionano come filtri, applicati a foto e video, senza bisogno di spendere soldi in materie prime e spazio nell’armadio. È una nuova realtà sostenibile per il pianeta.

Come funziona la moda 3D nel quotidiano?

Come funziona la moda 3D nel quotidiano?

La moda 3D offre maggiore agilità e precisione alla produzione, con la creazione di capi e modelli che, realizzati virtualmente, ottimizzano le prestazioni del lavoro. Ecco alcuni esempi:

Design e collezioni di moda in 3D

I disegni di moda in 3D possono essere realizzati direttamente al computer o prima a mano e poi scansionati. Esistono software specializzati nella creazione di collezioni di moda che possono aiutare la tua azienda a essere sempre un passo avanti.

È curioso, ma come saprai esiste anche una concorrenza di mercato. Stilisti e designer 3D si contendono la leadership e la paternità dei progetti. In realtà ciascuno ha le proprie funzioni ed entrambi sono indispensabili per il successo di una collezione di moda 3D.

Commercializzazione di abbigliamento 3D come NFT

Il senso di esclusività è qualcosa che molte persone cercano nella moda. Quanti sono infastiditi se arrivando a un evento trovano qualcun altro che indossa lo stesso vestito? Per assicurarsi la proprietà, si possono sfruttare gli NFT.

Tuttavia, questa può essere un’opportunità anche per generare reddito. Un buon design può aumentare notevolmente il valore NFT di un capo di moda digitale. La commercializzazione di questo tipo di prodotti virtuali sarà sempre più forte nei prossimi anni.

Sfilate di moda nel Metaverso

Le sfilate di moda 3D non servono solo a scambiare abiti virtuali. Si tratta di opportunità per presentare i capi in qualsiasi parte del mondo con la stessa qualità d’immagine. Con la giusta tecnologia, la vestibilità è più realistica di una vera passerella ripresa con telecamere di alta qualità.

Inoltre, le sfilate in 3D consentono di controllare meglio la camminata delle modelle, i loro biotipi, il movimento degli abiti, ecc. Attraverso questi strumenti potrai presentare la tua collezione esattamente come la immagini, senza dipendere dalle prestazioni dei modelli reali.

Scopri di più: Scopri il calendario della moda con le date più importanti per il settore

Giochi di moda 3D

I giochi sono piattaforme perfette per lanciare la moda 3D. Il giocatore si immerge nell’esperienza e, sentendosi come il protagonista che indossa gli abiti, la sua identificazione aumenta.

Il pubblico che viene raggiunto è vario, tutto varia in base all’interesse del marchio. Alcune partnership di successo che possiamo evidenziare sono:

Alcuni brand che sono già entrati nell’universo 3D

Il mercato della moda in 3D è molto vasto e si assiste all’emergere di nuovi attori. Ci sono marchi che migrano nel digitale e altri invece che partono da zero.

La democratizzazione della tecnologia permette a un team di tre persone, composto da un programmatore, un modellatore 3D e uno stilista, di lanciare una collezione di successo.

Ecco 3 grandi marchi che sono già passati al digitale:

Il Fabricant

Nel 2019, il marchio olandese The Fabricant ha messo all’asta un abito modellato in 3D che è stato venduto per 9.500 dollari. Questo è stato il debutto del marchio nel mercato digitale e da allora il fatturato non ha fatto che crescere. Ma sapevano come muoversi!

Un’indagine condotta dal marchio ha rivelato che il 9% delle persone nei paesi sviluppati acquista abiti solo per apparire in foto. Con l’opzione virtuale, c’è un’opportunità più sostenibile per farlo.

Pantys

All’inizio del 2022, Pantys ha annunciato il suo ingresso nel Metaverso e ha lanciato una collezione di NFT pensata per le donne. Essendo un marchio che si occupa di soluzioni per il pubblico femminile, ha deciso di promuovere modelli di lingerie, uno dei punti forti dell’azienda.

Il marchio non vende modelli di moda 3D in sé, ma solo l’NFT dei pezzi. Ma questa è anche una rappresentazione della dissolvenza dei confini tra realtà fisica e virtuale.

Renner

All’inizio del 2022 Renner ha annunciato che stava studiando strumenti tecnologici per lanciare la sua prima capsule collection 100% digitale.

I capi possono essere acquistati in un negozio personalizzato per la realtà virtuale, dove è possibile visualizzare l’articolo a 360º e verificare la vestibilità dei capi su manichini digitali.

Quali sono le sfide della moda 3D?

La democratizzazione della moda 3D è la sfida più grande del momento. In Italia ci sono ancora molte persone che non hanno accesso al World Wide Web. E tra coloro che hanno accesso, quanti dispongono di strumentazioni e software in grado di eseguire una grafica accurata?

In realtà, non è solo la moda 3D ad affrontare questo problema: è la tecnologia nel suo complesso. Ma il futuro è promettente!

La moda 3D può essere considerata sostenibile?

Sì! Con la moda 3D è possibile creare capi di abbigliamento senza limiti di utilizzo delle risorse e senza danneggiare la natura. Dipende solo dall’elettricità, da un buon computer e da una connessione a Internet.

Come puoi creare la tua collezione di moda 3D con Audaces?

Come puoi creare la tua collezione di moda 3D con Audaces?

Audaces360 è una multisoluzione per il mercato della moda. Il sistema si presenta come un concetto innovativo e completo che integra le fasi creative, apportando maggiore agilità al processo di creazione delle collezioni.

Se la tua azienda desidera ottimizzare i tempi, risparmiare risorse e generare risultati migliori, Audaces360 è la piattaforma di cui hai bisogno.

Audaces Fashion Studio

Se stai pensando di creare dei modelli e di creare capi e collezioni totalmente online, non aver paura: è più che possibile!

Audaces Fashion Studio è stato sviluppato per migliorare il processo di creazione, velocizzare e generare l’approvazione istantanea dei modelli.

La tecnologia offre strumenti moderni che garantiscono la libertà di lavorare ed esplorare idee in un ambiente tridimensionale. E, nonostante sia così moderno e dirompente, è molto facile da usare!

Tra le attività che si possono svolgere all’interno dell’Audaces Fashion Studio ci sono la simulazione di diverse finiture, texture e materiali, anche prima dell’acquisto. E naturalmente si può anche testare il movimento dei pezzi su avatar iperrealistici.

Infine, potrai goderti i tuoi progetti di moda in 3D direttamente dal tuo computer, senza dover spendere soldi per le materie prime o la logistica. Si tratta di un grande risparmio di tempo, denaro, materiale e manodopera.

Audaces 3D

Ti è mai capitato di fare i conti con scadenze strette, problemi di progettazione e rilavorazioni durante la realizzazione dei tuoi capi? Audaces 3D è il prossimo alleato della tua azienda per porre fine ai problemi di sviluppo delle collezioni.

Audaces 3D è utilizzato dai modellisti e dai responsabili sviluppo, per riuscire in modo semplice a:

  • Approvare i progetti e la modellazione;
  • Confermare la vestibilità e l’indossabilità dell’indumento;
  • Approvare i primi prototipi in formato digitale;
  • Ridurre il numero di prototipi;
  • Risparmiare tempi e costi di prototipazione;
  • Generare processi più sostenibili;
  • Realizzare rendering di immagini per il marketing e le vendite;
  • Attivare un vero e proprio camerino online.

Vorresti vedere tutto ciò che Audaces può fare per la tua collezione di moda 3D? Allora scarica subito il nostro e-book gratuito:

Circa l’autore

Audaces

Audaces è punto di riferimento mondiale nello sviluppo di soluzioni innovative per il settore moda, integrando processi, persone e tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi cercare qualcosa?
Cerca

Piu recente

Articoli Correlati