Tutti i consigli che devi conoscere sulla lavorazione dei tessuti7 min read

Sintesi:

  • La lavorazione dei tessuti è fondamentale per conferire qualità ai tessuti utilizzati nella realizzazione dei tuoi capi;
  • Le principali fasi della lavorazione dei tessuti sono tre;
  • La tecnologia può darti un grande aiuto nella pianificazione della lavorazione dei tuoi tessuti. Fai un test gratuito!
Prova Gratuita 15 Giorni

Sai già cos’è la lavorazione dei tessuti o ne hai mai sentito parlare? L’industria tessile è responsabile della trasformazione di tutte le materie prime in filati, per realizzare tessuti e indumenti.

Per trasformare il filato in tessuto è necessario passare attraverso alcuni processi, spesso complessi, ma necessari.

Queste fasi vanno dallo sviluppo alla finitura. In questo articolo potrai conoscere meglio la lavorazione dei tessuti e capire la sua importanza per l’industria dell’abbigliamento.

Continua la lettura per capire come applicare questi consigli nella tua attività!

Che cos’è il finissaggio tessile?  

La lavorazione dei tessuti ha come obiettivo principale quello di rendere i tessuti più nobili.

Questa attività, che in passato era un processo svolto manualmente, nel tempo ha subito diverse trasformazioni e oggi è interamente automatizzata. In questo modo può garantire una maggiore precisione nei risultati e un’elevata qualità dei tessuti trattati.

Per esistere, la lavorazione del tessuto passa attraverso alcune fasi, ognuna diversa dall’altra, che portano a risultati distinti ma necessari.

In particolare, le fasi della lavorazione dei tessuti sono tre: primaria, secondaria, terziaria. Ciascuna produce dei risultati distinti e necessari.

Le procedure possono essere eseguite solo dopo la tessitura, in quanto si utilizzano alcuni trattamenti come quelli meccanici o chimici che aiutano a migliorare le caratteristiche fisico-chimiche dell’elemento.

Scopri di più: Tessuto corretto per l’abbigliamento: scopri quali sono i migliori tessuti per ogni capo

Qual è l’obiettivo della lavorazione dei tessuti?

Qual è l'obiettivo della lavorazione dei tessuti?

La lavorazione dei tessuti ha diversi obiettivi:

Eliminazione delle fibre dal substrato tessile mediante combustione  

I substrati rimangono nella parte superiore del tessuto o del filo, conferendo un aspetto ruvido o privo di uniformità. I substrati possono influire anche sulla regolarità delle stampe.

Se eliminati, conferiscono ai filati e al tessuto un aspetto migliore, soprattutto dal punto di vista visivo. L’eliminazione del substrato produce uniformità, oltre a lasciare un tocco più morbido e dare maggiore lucentezza ai pezzi.

Eliminazione delle fibre dal substrato tessile o riduzione dell’altezza dei peli mediante taglio

Il processo di rimozione delle fibre dal substrato tessile viene utilizzato per i materiali sintetici e le mischie tessili, ma può essere utilizzato anche nel processo di lavorazione della spugna.

L’obiettivo è quello di tagliare i peli dei tessuti che vengono sollevati, in modo che il tessuto venga passato da rasoi. Attraverso questo contatto i peli finiscono per essere tagliati.

Scopri di più: I 3 principali tipi di fibre tessili: naturali, sintetiche, artificiali

Rimuovere le gomme che sono state aggiunte ai tessuti

Per rendere i tessuti più rigidi e resistenti vengono utilizzati degli agenti stiranti, che riducono le rotture del tessuto durante il processo di tessitura.

Ma affinché diventi più malleabile per l’uso, il tessuto deve passare attraverso il processo di rimozione degli amidi.

Scopri di più: Come vincere le sfide del taglio pelle e tessuti tecnici

Rendere il tessuto bianco

Quando il tessuto ha un fondo bianco o deve avere un colore brillante, è necessario che passi attraverso il processo di sbiancamento per poi passare al processo di tintura.

Più il substrato è bianco, più la tintura avrà un risultato migliore, garantendo così un tessuto con una colorazione più gradevole alla vista.

Scopri di più: Scopri come utilizzare tessuti intelligenti nelle tue collezioni di moda

Quali sono le fasi della lavorazione dei tessuti?

Affinché la tua confezione sia in grado di effettuare al meglio la lavorazione dei tessuti, è importante che tu sappia che ne esistono tre tipi.

Conoscere il funzionamento di ogni tipo di lavorazione dei tessuti è importante per comprendere quali passaggi è importante seguire in ogni attività:

Trattamento primaria  

Nella prima fase della lavorazione dei tessuti, i materiali vengono preparati in modo da essere in buone condizioni per procedere nelle fasi successive.

È in questa fase che si procede al lavaggio e alla bollitura dei tessuti. Questa fase ha lo scopo di favorire la pulizia del tessuto, oltre che di degommarlo.

In questo modo è possibile escludere ed eliminare gli oli e gli altri additivi applicati durante la fase di tessitura e i tessuti sono pronti per ricevere la tintura dopo la prima fase.

Il processo comprende le seguenti attività: spazzolatura, sforbiciatura, rasatura, pettinatura, decolorazione e altre ancora.

Trattamento secondario

Dopo la fase di preparazione, avviene la lavorazione secondaria.

Nello specifico, si tratta della fase in cui i tessuti vengono tinti, conferendo ai tessuti una nuova colorazione, naturalmente in modo uniforme.

Oltre a eseguire la tintura del tessuto, in questa fase se prevista avviene anche la stampa. Infatti è proprio questo il momento in cui disegni e altre stampe vengono applicati sul tessuto.

Trattamento terziario

Dopo la fase di riparazione e tintura dei tessuti, l’ultima fase è quella della lavorazione terziaria, nota come finissaggio finale.

È in questa fase che il tessuto conferisce un effetto più nobile al prodotto, attraverso procedure fisiche e chimiche.

Questo metodo può essere temporaneo o permanente, con risultati come la morbidezza del tessuto a contatto con la pelle o addirittura una maggiore lucentezza.

Questo passaggio può anche conferire effetti diversi al tessuto, come risultati che imitano gli spruzzi, le marmorizzazioni, gli schizzi.

Come contribuiscono le lavorazioni tessili a aggiungere valore ai capi?

Per rimanere sempre al passo con i tempi, l’industria della moda deve cercare le alternative in grado di portare il meglio alle proprie collezioni. Ecco perché ogni azienda sceglierà il tipo di finitura e lavaggio più adatto alla sua produzione.

I capi che passano attraverso processi di lavorazione tessile finiscono per avere un valore aggiunto più alto, il che rende questo processo molto prezioso per le confezioni, perché genera un grande anticipo nelle vendite, migliorando i ricavi dell’azienda.

Quali sono i vantaggi dell’automazione della lavorazione dei tessuti?

Quali sono i vantaggi dell'automazione della lavorazione dei tessuti?

L’automazione della fase di lavorazione dei tessuti può garantire molti vantaggi alla produzione.

Con l’automazione, infatti, è possibile controllare la temperatura, individuare e risolvere i problemi di produzione molto più rapidamente, oltre a risparmiare fattori produttivi e altri prodotti, come acqua, conservanti chimici e altro.

Questi vantaggi consentono di risparmiare risorse finanziarie, oltre che tempo, e di gestire meglio il lavoro.

Scopri di più: Cos’è il tulle? Scopri di più su questo tipo di tessuto

In quali modi Audaces può aiutare la tua confezione nella lavorazione dei tessuti?

Per le aziende di moda che desiderano automatizzare la lavorazione dei tessuti, la tecnologia è un vantaggio che può aiutare l’industria dell’abbigliamento a ridurre i costi e ad aumentare la produzione.

Audaces offre soluzioni innovative che si integrano dalla creazione alla produzione, in modo che possiate ottenere i migliori risultati per la tua attività. Per saperne di più:

Audaces360

Audaces360 è una multisoluzione che integra la fase creativa e produttiva nel settore tessile e dell’abbigliamento.   

Con Audaces360 hai a disposizione una soluzione completa che ti aiuta a superare le principali sfide dell’industria della moda, garantendo il successo delle tue collezioni.

La tecnologia Audaces è stata sviluppata per migliorare i risultati della produzione di abbigliamento, generando maggiore praticità, ottimizzazione dei tempi e consegne più rapide.

Conclusione

Per offrire ai tuoi clienti i migliori tessuti, questi dovranno passare attraverso diverse lavorazioni. La lavorazione dei tessuti può essere suddivisa in tre passaggi, ognuno dei quali è essenziale per il successo del processo.

La tecnologia può aiutare la tua azienda a seguire la lavorazione del tessile con maggiore agilità, poiché attraverso di essa i processi diventano più veloci e i tempi sono ottimizzati, senza perdere in qualità.

Scarica il nostro e-book gratuito e scopri come la tecnologia Audaces può aiutarti nella lavorazione dei tessuti:

FAQ

Cosa si intende per lavorazione dei tessuti?

L’obiettivo principale della lavorazione dei tessuti è rendere i tessuti più nobili.

Quali sono le fasi della lavorazione dei tessuti?

Lavorazione primaria, secondaria e terziaria.

Quali sono i vantaggi dell’automazione della lavorazione dei tessuti?

È possibile controllare la temperatura, osservare i problemi di produzione molto più velocemente, oltre a risparmiare input e altri prodotti, come acqua, conservanti chimici e altro.

Circa l’autore

Valentina

Audaces è punto di riferimento mondiale nello sviluppo di soluzioni innovative per il settore moda, integrando processi, persone e tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi cercare qualcosa?
Cerca

Piu recente

Articoli Correlati