Perché dovresti implementare consumo e produzione sostenibili nella tua azienda?10 min read

Sintesi:

  • Consumo e produzione sostenibili sono temi discussi da anni, che oggi vengono messi in pratica per contribuire all’equilibrio dell’ambiente; 
  • Per aiutare il pianeta si può iniziare con i “consumi verdi” e con l’economia circolare. In questo articolo potrai capire cosa sono e come metterli in pratica nella tua azienda; 
  • La tecnologia può aiutare la tua azienda a creare e produrre in modo sostenibile. Prova subito la multisoluzione Audaces360
Prova Gratuita 15 Giorni

Il consumo e la produzione sostenibili sono sempre più imprescindibili per la vita presente e futura.

I processi possono e devono essere cambiati in modo che l’industria e le persone possano combattere insieme i danni che il mondo sta subendo da decenni. La tecnologia può essere un’ottima alleata per chi cerca questo cambiamento.

Impara a conoscere tutti i vantaggi di un consumo e di una produzione sostenibili e comincia ad applicarli nella tua confezione.

Buona lettura!

Cosa sono il consumo e la produzione sostenibili?

Consumare consapevolmente significa utilizzare i prodotti in modo corretto e sapere come smaltirli correttamente.

Tutto ciò che l’essere umano fa finisce per avere un impatto sulla natura e le sue azioni devono essere pensate in modo che, a differenza delle vecchie generazioni, ciò che viene fatto d’ora in poi possa aiutare il pianeta Terra a rimettersi in piedi.

Per molti anni abbiamo vissuto e utilizzato le risorse ambientali in modo irresponsabile e questi atteggiamenti hanno avuto un impatto sull’ambiente, compromettendo il futuro delle generazioni successive.

Affinché questo cambi, siamo noi i primi responsabili delle scelte corrette in grado di ridurre gli effetti negativi sulla natura.

Affinché ciò accada esistono pratiche come il consumo e la produzione sostenibili, che possono essere applicate alle confezioni per dare il via a questa onda verde.

Scopri di più: Scopri cos’è l’ESG e come può essere applicata nella tua confezione

Chi è il consumatore verde?

Ci sono persone che, al momento dell’acquisto di un prodotto, tengono conto degli effetti che esso ha sul pianeta: si tratta dei cosiddetti consumatori verdi.

Per questo tipo di consumatore il prodotto e la sua funzione devono essere conformi a ciò di cui hai bisogno, ma no è sufficiente: l’intero processo di produzione deve essere impegnato nella salvaguardia dell’ambiente.

Praticando il consumo verde, il cliente sostituisce i normali acquisti con prodotti che producono meno danni all’ambiente, contribuendo a far progredire l’umanità verso una maggiore sostenibilità.

Molti sono ancora convinti che il solo consumo verde non sia sufficiente a prevenire i cambiamenti climatici. Si ritiene infatti che i cambiamenti debbano avvenire prima di tutto a livello politico. 

Scopri di più: Cos’è e che obiettivi ha la Fashion Revolution?

Cos’è l’economia circolare?

Cos’è l’economia circolare?

L’utilizzo di una materia prima fino al suo esaurimento è il concetto base dell’economia circolare. Ogni materia prima infatti deve essere utilizzata fino a quando non c’è più alcuna possibilità di riusarla, trasformarla o riciclarla.

L’economia circolare è emersa come contrapposizione all’attuale modello di produzione e consumo. Conosciuto anche come sistema lineare, questo modello prende in considerazione solo cinque fasi della produzione, ossia:

  • Estrazione;
  • Elaborazione;
  • Trasformazione;
  • Consumo;
  • Smaltimento.

Seguendo queste cinque fasi, l’industria limita la vita utile del prodotto favorendo lo spreco di risorse, l’inquinamento dei fiumi e delle coste.

Requisiti dell’economia circolare

Per l’economia circolare, un prodotto dovrebbe essere scartato solo quando non ha più alcuna utilità. E per questo motivo, prima che ciò accada, è possibile:

Riutilizzarlo per lo stesso scopo

Pensa ad esempio ad un abito di cui vuoi sbarazzarti perché non lo usi molto, perché non pensi che sia nel tuo stile: la personalizzazione potrebbe essere un modo per continuare ad utilizzarlo.

In alternativa potresti pensare di donarlo o venderlo a qualcun altro. In questo modo, il capo continuerà a essere utilizzato nel modo e per le finalità per cui è stato realizzato.

Utilizzo diverso

Un’alternativa interessante è dare uno scopo diverso a quello per cui il tuo capo è stato realizzato, usando l’immaginazione per trovare nuovi utilizzi per i prodotti.

Un capo d’abbigliamento può diventare un vestito per le bambole, essere usato per i lavoretti o qualsiasi altra cosa vi venga in mente.

Riciclaggio

Il riciclo è forse il mezzo più comune e conosciuto dell’economia circolare. Grazie ad esso, i prodotti che scartiamo possono essere trasformati in un nuovo oggetto.

Il riutilizzo dell’acqua, la riduzione dell’uso di prodotti chimici, la ricerca di cotone biologico e il riciclo delle fibre ne sono la prova.

L’industria della moda dispone di modi per rendere il processo di produzione più pulito e conforme alle esigenze dei clienti, non solo per il futuro, ma anche per il presente.

Qual è l’importanza della produzione e del consumo sostenibili?

La conservazione dell’ambiente non è un dovere o una responsabilità di una sola persona o di una parte della popolazione. Il consumo e la produzione sostenibili servono a ricordare che ognuno deve fare la sua parte per un mondo più giusto.

Ogni tipo di azione adottata dalle aziende o dai singoli individui è un aiuto concreto per realizzare uno sviluppo sostenibile per il futuro. Per ottenere buoni risultati, è fondamentale iniziare subito. Per fermare il degrado ambientale tutti devono iniziare a cambiare.

Secondo le Nazioni Unite, tra il 1970 e il 2014 è scomparso il 60% delle specie animali vertebrate presenti sulla terra.  

Oltre il 25% delle specie marine è già a rischio di estinzione a causa dell’inquinamento dei mari, in cui vengono smaltite circa 8 milioni di tonnellate di plastica.

Il riscaldamento globale danneggia il ciclo della vita sulla Terra ed è causato dall’aumento dell’effetto serra, conseguenza dell’emissione di gas inquinanti, soprattutto da parte dell’industria.

Con l’aumento della temperatura media di quasi 1,5ºC, diverse specie di animali e piante sono scomparse. Oltre alla diffusione di fenomeni come siccità e incendi, che a loro volta contribuiscono all’inquinamento.

Potresti pensare che questo non influisca sulla tua vita, ma se gli impatti ambientali continueranno così, i ricercatori stimano che entro l’anno 2050 potrebbero verificarsi circa 4,5 milioni di morti a causa dell’inquinamento e delle malattie correlate.

La consapevolezza è necessaria, le azioni collettive e individuali possono contribuire a contenere e invertire la situazione, anche attraverso un consumo e una produzione sostenibili.

7 vantaggi di produrre e consumare in modo responsabile

Il consumo e la produzione sostenibili possono portare una serie di benefici non solo alla natura, ma anche a chi li mette in pratica, alla società e persino alle industrie.

Scopri i 7 vantaggi di produrre e consumare in modo responsabile:

  1. Riduzione delle emissioni di gas inquinanti e dell’effetto serra;
  2. Sostituzione dell’uso di combustibili fossili, come carbone e petrolio, e ricerca dell’uso di energia pulita, che genera risparmi nel medio e lungo termine;
  3. Maggiore ricerca da parte dei clienti, che stanno cambiando il modo di consumare grazie alla nuova ondata verde;
  4. Cicli di vita dei prodotti più lunghi;
  5. Risorse naturali disponibili, con la diminuzione dell’inquinamento;
  6. Diminuzione dell’uso di principi attivi chimici dannosi per la salute;
  7. La conservazione della natura, con la rinascita di animali, piante e altri esseri viventi.

Quali sono le sfide della produzione e del consumo sostenibile per l’industria tessile?

L’industria della moda è considerata una delle più inquinanti al mondo a causa dell’utilizzo di risorse non rinnovabili.

A titolo di esempio, alcune delle grandi sfide che i produttori di abbigliamento devono affrontare sono il corretto smaltimento degli avanzi di tessuto e il passaggio a macchine con un minore indice di inquinamento.

Ovviamente è probabile che i prezzi aumentino a causa della richiesta di risorse più tutelate e in linea con l’ambiente, come nel caso del cotone biologico, che necessita di una filiera più complessa.

L’organizzazione delle nazioni unite ha definito degli obiettivi che dovrebbero accompagnare entro il 2030 il cambiamento globale di modelli di consumo e produzione sostenibili:

Obiettivo 12: Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo

12.1 Attuare il Quadro Decennale di Programmi per il Consumo e la Produzione Sostenibili, rendendo partecipi tutti i paesi, con i paesi sviluppati alla guida, ma tenendo presenti anche lo sviluppo e le capacità dei paesi in via di sviluppo;

12.2 Entro il 2030, raggiungere la gestione sostenibile e l’utilizzo efficiente delle risorse naturali;

12.3 Entro il 2030, dimezzare lo spreco alimentare globale pro-capite a livello di vendita al dettaglio e dei consumatori e ridurre le perdite di cibo durante le catene di produzione e di fornitura, comprese le perdite del post-raccolto;

12.4 […] Raggiungere la gestione eco-compatibile di sostanze chimiche e di tutti i rifiuti durante il loro intero ciclo di vita, in conformità ai quadri internazionali concordati […];

12.5 Entro il 2030, ridurre in modo sostanziale la produzione di rifiuti attraverso la prevenzione, la riduzione, il riciclo e il riutilizzo;

12.6 Incoraggiare le imprese, in particolare le grandi aziende multinazionali, ad adottare pratiche sostenibili e ad integrare le informazioni sulla sostenibilità nei loro resoconti annuali;

12.7 Promuovere pratiche sostenibili in materia di appalti pubblici, in conformità alle politiche e priorità nazionali;

12.8 Entro il 2030, accertarsi che tutte le persone, in ogni parte del mondo, abbiano le informazioni rilevanti e la giusta consapevolezza dello sviluppo sostenibile e di uno stile di vita in armonia con la natura;

12.a Supportare i Paesi in via di sviluppo nel potenziamento delle loro capacità scientifiche e tecnologiche, per raggiungere modelli di consumo e produzione più sostenibili;

12.b Sviluppare e implementare strumenti per monitorare gli impatti dello sviluppo sostenibile per il turismo sostenibile, che crea posti di lavoro e promuove la cultura e i prodotti locali;

12.c Razionalizzare i sussidi inefficienti per i combustibili fossili che incoraggiano lo spreco eliminando le distorsioni del mercato in conformità alle circostanze nazionali […].

Come garantire modelli di consumo e produzione sostenibili nella tua azienda di abbigliamento? 

Come garantire modelli di consumo e produzione sostenibili nella tua azienda di abbigliamento? 

Se desideri una maggiore sostenibilità nel settore dell’abbigliamento, sappi che la tecnologia può aiutarti a raggiungere ciò che stai cercando.

Audaces dispone di soluzioni innovative e tecnologiche che supportano l’intera catena tessile, dalla creazione alla produzione del capo finale. Per sapere di più sui nostri sistemi:

Audaces360  

Una tecnologia completa che genera risultati più concreti, ottimizzando i tempi e velocizzando le consegne. 

Audaces360 è una multisoluzione completa che ti aiuta dalla fase creativa allo sviluppo dei modelli, portando la tua confezione di abbigliamento a un livello superiore.

Audaces Pattern

Con Audaces Pattern, la tua azienda può disporre di modelli di alta qualità e precisione. 

Il nostro sistema consente di standardizzare, programmare, organizzare e controllare l’intero processo produttivo, riducendo i costi delle materie prime.

Audaces Marker e Supera

Audaces Marker è un sistema automatizzato che consente il piazzamento di qualsiasi indumento in pochi minuti.   

Insieme ad essa, abbiamo la funzione Audaces Supera, che consente la creazione automatica di code di piazzamento portando risparmi grazie ad algoritmi che le elaborano e mantengono libera la postazione di lavoro.   

In base alle esigenze di produzione, il server pianifica l’ordine di taglio, assegnando le priorità.

Conclusione

Il pianeta Terra è cambiato in funzione delle risorse utilizzate, dell’inquinamento, degli incendi e della deforestazione. E questo preoccupa ricercatori, scienziati ed esperti ambientali.

È giunto il momento che la popolazione mondiale e le industrie cambino, affinché l’ambiente possa respirare e rimanere vivo.

I produttori di abbigliamento possono contribuire in molti modi a questo processo, soprattutto usando la tecnologia come alleata.   

Un esempio sono i software, in grado di ottimizzare l’uso di tessuti, carta e altre risorse, oltre a portare maggiore comodità e agilità nella produzione.

Circa l’autore

Audaces

Audaces è punto di riferimento mondiale nello sviluppo di soluzioni innovative per il settore moda, integrando processi, persone e tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi cercare qualcosa?
Cerca

Piu recente

Articoli Correlati