Come aprire una piccola azienda di moda in 5 passi9 min read

Sintesi:

  • Per capire come aprire una piccola azienda di moda è importante avere chiari tutti i passaggi da seguire;
  • L’investimento necessario dipende dalle caratteristiche dell’azienda e dal tipo di produzione;
  • Avviare la tua confezione con gli strumenti giusti è il primo passo verso il successo. Prova gratis la multisoluzione Audaces360!

Domandarsi come fare per aprire una piccola azienda è il primo passaggio per una rivoluzione lavorativa e personale.

Oltre ad avere chiaro cosa vorresti mettere sul mercato, è fondamentale riflettere con attenzione su quali sono le fasi e gli accorgimenti da tenere a mente.

In questo articolo abbiamo raccolto i 5 passi principali per aprire un brand di moda e tutte le opportunità tra cui potresti scegliere. Se avviare un marchio è il tuo obiettivo, ma anche solo se è un sogno in un cassetto, continua a leggere e scopri tante informazioni utili.

Buona lettura! 

Come fare e cosa serve per aprire una piccola azienda?

Per aprire una piccola azienda dovrai innanzitutto avere una visione chiara della tua identità di marca. Questo include la definizione del tuo pubblico di riferimento, la creazione di un nome unico per il marchio e lo sviluppo di una storia del marchio che risuoni con i clienti.

Una volta stabilita l’identità del marchio, si può iniziare a progettare la linea di abbigliamento. Questo comporta la creazione di bozzetti, la selezione dei tessuti e la collaborazione con i produttori per dare vita ai tuoi modelli.

Dopo la produzione, potrai concentrarti sul marketing e sulla promozione del tuo brand, utilizzando i social media, gli eventi di moda e le collaborazioni per aumentare la consapevolezza del marchio. Inoltre, costruire solide relazioni con i rivenditori e le piattaforme online sarà fondamentale per espandere la portata del marchio.

È anche importante innovare continuamente e rimanere aggiornati sulle ultime tendenze del settore.

Scopri di più: Tutti i vantaggi della ricerca di tendenze di moda per la tua confezione

trial audaces 360

Che investimento serve per aprire una confezione?

Quando pensi a come aprire una piccola azienda, la prima cosa che vorrai sapere riguarda il tipo di investimento necessario. Ovviamente questo dipende anche da che tipo di brand vorresti creare e come pensi di organizzare la tua produzione (se internamente o conto terzi).

Il primo investimento da fare riguarderà azioni di branding, come il design del logo, lo sviluppo del sito web, il packaging e altri elementi visivi.

Se opti per una produzione interna, dovrai investire nell’approvvigionamento di materiali, nell’assunzione della manodopera, in una struttura in grado di ospitare eventuali macchinari e nell’acquisto della tua sala taglio. Questo potrebbe rappresentare la parte maggiore del tuo investimento.

Dovrai pianificare anche delle spese per il marketing e la promozione del tuo brand, soprattutto se (come ti consigliamo) intendi farti conoscere anche online. Prevedi dei fondi per campagne di marketing, pubblicità sui social media, collaborazioni con influencer ed eventi di moda. In genere, per aprire una piccola azienda, l’investimento iniziale minimo non sarà inferiore a 20.000€.

Scopri di più: Tutto su come iniziare a vendere abbigliamento online da zero

Come fare per aprire una piccola azienda di moda?

come aprire piccola azienda fasi

Se stai pensando a come aprire una piccola azienda di moda, ti consigliamo di pianificare al meglio tutti i passaggi per non trascurare nessuna fase.

Scopri i passi più importanti da tenere a mente:

1. Pianifica il tuo brand

Prima di tutto, definisci nel modo più completo possibile come immagini il tuo brand. La sua identità, il tone of voice, il target e le sue preferenze.

Vuoi lavorare in una nicchia specifica (solitamente è un’ottima scelta)? Vuoi produrre capi di lusso? Vuoi concentrarti sulla sostenibilità o su prodotti con fibre naturali? Questo ti aiuterà a definire la fascia di prezzo dei tuoi capi e a creare una strategia di marketing che risuoni con i tuoi potenziali clienti.

Per farlo, potrebbe essere utile fare un’analisi dei competitor e vedere come si comunicano sul mercato!

2. Occupati di questioni burocratiche

L’apertura di un’azienda prevede di adempiere a un iter burocratico. Questo aspetto potrebbe sembrare noioso e secondario, ma è fondamentale per lavorare nella legalità e non incorrere in problemi futuri.

Ecco i principali passaggi da ricordare:

  • Apri una partita IVA;
  • Iscriviti al Registro delle Imprese;
  • Comunica gli atti alla Camera di Commercio;
  • Invia la dichiarazione di Inizio Attività al comune in cui si trova la tua azienda;
  • Se intendi assumere del personale, apri delle posizioni INPS e INAIL.

Ti consigliamo anche di provvedere fin da subito a registrare il tuo marchio, in Italia o anche all’estero se intendi rivolgerti ad un mercato più ampio. Informati bene sulla normativa e fatti aiutare da un esperto!

3. Scegli il luogo adatto

La scelta del luogo in cui collocare la tua azienda dipende dal tipo di attività che vorrai aprire. Ad esempio, se vuoi creare uno shop esclusivamente online, avrai bisogno di un magazzino capiente ed eventualmente di un ufficio. Se invece intendi occuparti di tutti i processi di produzione, ti servirà uno spazio industriale molto più capiente.

Il nostro consiglio quando ti troverai a scegliere il luogo più adatto è il seguente: tieni a mente le tue esigenze nel presente, ma prova anche ad immaginare la tua azienda tra 5 o 10 anni! Non è mai semplice dover traslocare un’attività.

Scopri di più: Qual è il migliore sistema di produzione per la tua attività?

4. Definisci processi strutturati

Il successo di un’azienda, piccola o grande che sia, sta sicuramente nella validità dei suoi prodotti. Ma, senza dei processi ben strutturati, anche il prodotto più bello finirà per naufragare!

Ti consigliamo di fermarti e riflettere con attenzione, insieme ai tuoi collaboratori, sul tuo processo aziendale.

Fai una mappa di tutti i tuoi processi e valuta attentamente come sono collegati tra loro, come intendi gestire la comunicazione tra il team, qual è l’ordine e il tempo riservato ad ogni fase. Questo ti aiuterà a monitorare la tua azienda e a prendere decisioni più efficaci in corso d’opera! 

5. Investi in tecnologia

Quando pensi a come aprire una piccola azienda, ricorda che oggi sul mercato esistono tante tecnologie in grado di supportarti e facilitare il tuo lavoro.

Il primo pensiero andrà sicuramente ai macchinari per il taglio e per il cucito, che oggi sono fondamentali nelle produzioni industriali.

Ma esistono anche diversi software per organizzare il lavoro e le collezioni, per disegnare, gestire i costi e molto altro. Rivolgiti a degli esperti nel settore per individuare i tuoi bisogni e capire in cosa ti conviene investire in fase iniziale!

Scopri di più: 8 consigli per avviare una confezione di successo

Quanto si può guadagnare con una confezione?

come aprire piccola azienda tecnologia

Per un marchio di moda di successo, il potenziale di guadagno può variare notevolmente in base a diversi fattori, come la notorietà del marchio, la domanda di prodotti, la strategia dei prezzi e il volume delle vendite.

È difficile fornire una cifra esatta senza dettagli specifici sul marchio e sulle sue prestazioni. Tuttavia, alcuni marchi di moda di successo hanno generato ricavi per milioni o addirittura miliardi di dollari.

È importante notare che la costruzione di un marchio di moda redditizio richiede dedizione, duro lavoro e sforzi continui per adattarsi alle tendenze del mercato e alle preferenze dei consumatori. Per questo sarà fondamentale definire fin dall’inizio quali sono i tuoi obiettivi, anche in termini di crescita e di fatturato!

Che tipi di confezione fanno guadagnare di più?

Una prima scelta da fare quando rifletti su come aprire una piccola azienda di moda, sarà che tipo di confezione vuoi creare. Le principali alternative sono tre:

Confezione propria

In questo caso ti occuperai al 100% di ogni fase, dalla creazione delle collezioni fino alla produzione e distribuzione del capo finito. Si tratta dell’opzione più completa, che offre il vantaggio di avere una visione e un controllo sull’intero processo.

È senza dubbio la scelta più dispendiosa in termini organizzativi ed economici, ma anche dal potenziale ritorno dell’investimento maggiore perché tutte le spese sono internalizzate.

Produzione terziarizzata

Nella produzione terziarizzata ti occuperai della fase creativa, della realizzazione e della gestione della collezione, ma la produzione sarà affidata a dei terzi.

In Italia esistono diverse aziende che si occupano della produzione conto terzi e che possono prendere in carico ogni fase: dalla creazione dei modelli, al taglio delle stoffe, fino alla cucitura e confezionamento, il servizio di stiro e la consegna degli abiti. In questo caso, una parte importante dei tuoi costi sarà impiegata nel pagamento dei terzisti.

Private label

In questo caso ti occuperai della produzione del tuo prodotto, che però sarà venduto con il marchio di un’altra azienda, che avrà il ruolo di rivenditore. In genere, ti troverai a collaborare con il per progettare e produrre i prodotti secondo le sue specifiche.

I prodotti a marchio privato offrono ai rivenditori l’opportunità di avere merce esclusiva e di controllare il marchio e i prezzi dei prodotti. Possono essere un modo economico per offrire un’ampia gamma di prodotti senza dover investire nell’intero processo di produzione.

Scopri di più: Integrazione tra software e macchine per una confezione ancora più efficiente

Rendi la tua piccola azienda più redditizia con Audaces360

Audaces360 cycle screens

La tecnologia può aiutare chiunque desideri capire come aprire una piccola o grande azienda di moda. Rende possibile risparmiare materiali e tempo, aumentare la produzione e persino conoscere già in fase creativa il prezzo dei propri capi.

Audaces360

Audaces360 è una multisoluzione completa pensata per aiutarti a superare le principali sfide dell’industria della moda.

Con Audaces360 è possibile integrare tutte le fasi creative e produttive della produzione di abbigliamento, garantendo il successo fin dall’inizio della collezione.

Un supporto ideale per monitorare i processi, migliorare la comunicazione, individuare errori o inefficienze. Ma anche una grande alleata nel rispondere alle esigenze del mercato e a nuove opportunità emergenti.

Scarica il nostro ebook se vuoi altri consigli su come fare impresa nel mondo della moda!

FAQ

Come posso fare per aprire una piccola azienda di moda?

Segui alcuni passaggi: pianifica il tuo brand, occupati delle questioni burocratiche, scegli il luogo adatto, definisci processi strutturati, investi in tecnologia.

Che investimento serve per aprire una confezione?

L’investimento dipende dal tipo di confezione, ma in genere il costo iniziale minimo non sarà inferiore a 20.000€.

Tra quali tipi di azienda posso scegliere?

Puoi scegliere se aprire una confezione propria, una produzione terziarizzata o un private label.

Circa l’autore

Audaces

Audaces è punto di riferimento mondiale nello sviluppo di soluzioni innovative per il settore moda, integrando processi, persone e tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi cercare qualcosa?
Cerca

Piu recente

Articoli Correlati